Happy school2018-06-25T15:07:05+00:00
FARE SCUOLA DIVERTENDOSI

Happy school

Rivolto alle scuole di qualunque genere e tipologia: primarie, secondarie, istituti professionali, ed ogni altro tipo di centro di formazione

Scopri i nostri percorsi
FARE SCUOLA DIVERTENDOSI

Happy school

Rivolto alle scuole di qualunque genere e tipologia: primarie, secondarie, istituti professionali, ed ogni altro tipo di centro di formazione

Scopri i nostri percorsi

Cosa facciamo

  1. Mettiamo in condizione i ragazzi di vivere delle esperienze praticando le nostre discipline sportive e apprendendo dalle esperienze fatte.
  2. Sottolineiamo con loro la valenza che queste esperienze hanno e quello che c’è dietro: le valutazioni dei rischi, la necessaria collaborazione, la valenza della diversità di background che sono parte integrante dell’esperienza stessa.
  3. Lo facciamo perchè attraverso la reale percezione dei rischi, attraverso un percorso che possa lasciare un ricordo diverso possono essere riviste dinamiche fin tropo diffuse nella scuola.
  4. Lo facciamo Perché nella nostra attività tutti hanno un valore importante.
  5. Perché Nella nostra vita il gommone non va nella direzione voluta se tutta la squadra non rema nella stessa direzione.
  6. Perché Nella nostra esistenza gli amici sono quelli che ti aiutano e possono contare su di noi.
  7. I ragazzi sono tutti allo stesso modo speciali, noi non facciamo altro che far emergere dalle esperienze questa loro caratteristica con l’obiettivo di farli crescere.
  8. I ragazzi sono sempre assistiti nelle operazioni, assicurati con contratto specifico per le attività svolte

Le nostre proposte

Programmi, esperienze e attività dedicate all’apprendimento in natura, suddivisi per tipologia di scuola ed età dei partecipanti, perché riteniamo che formarsi è parte della nostra vita e farlo con modalità diverse può essere molto utile per qualunque percorso.

SCUOLA PRIMARIA

Fare squadra, aiutarsi l’un l’altro, apprezzare la diversità, sostenersi.

Conoscere il fiume e fare squadra sui gommoni da Rafting, dedicato a tutte le scuole che hanno apprezzato l’attività della scoperta di Verona dal fiume e vogliono ripetere l’esperienza in un contesto molto diverso.

  • Dove: Valle dell’Adige nel tratto da Brentino a Gaium

  • Aspetti territoriali e culturali : la Val Lagarina, la storia dei ghiacciai che dalle alpi arrivavano al lago e alle pianure, la geologia, la scoperta di un territorio, le fortezze austriache, la storia di una valle che si è trasformata nel tempo, la vita delle popolazioni che scendevano da Nord, il confine tra Italia e Austria.

  • Punto d’incontro: presso la località Preabocco con ampio parcheggio per il pullman, discesa di circa 10 km di fiume e sbarco a Gaium

  • Orario: 09.00 oppure 14.00

  • Durata: 3 ore circa

  • Disponibilità posti: fino a 100 ragazzi

  • Programma:

    • Incontro spiegazioni e briefing tecnico
    • Inizio discesa in gommone lungo il fiume tra aironi e natura -impariamo a condurre il gommone da soli con la guida che ci insegna
    • Arrivo alla chiusa del Ceraino (il luogo più suggestivo e bello della Valle dell’Adige )
    • Sbarco a Gaium, sistemazione dei gommoni, restituzione dell’esperienza
    • Consegna attestati e Saluti
  • Cosa portarsi: l’elenco completo viene fornito al momento delle prenotazione

  • Costo: Su richiesta previo contatto

Giocare con il globo terrestre e la topografia. Dedicato agli insegnanti che vogliono far vivere un’esperienza molto importante ai ragazzi coinvolgendoli in una gara studiata per loro e a loro misura che fa emergere la valenza della collaborazione.

  • Dove: tra Caprino Veronese e Rivoli sulle Colline Moreniche

  • Aspetti territoriali e culturali: le Colline Moreniche, la storia dei luoghi, i ghiacciai, la piana di Caprino, il marmo, le rocce

  • Aspetti tecnici: capire la morfologia del terreno, leggere una mappa, usare una bussola, la scala delle distanze, calcolare gli Azimut, spostarsi a velocità costante,  orientarsi, quindi scegliere la direzione

  • Come: un gioco divertente in cui i ragazzi hanno un percorso da seguire e dei punti da raggiungere, apprensione per che durante il percorso ci sono ostacoli da superare ma solo con la collaborazione di tutta la squadra è possibile farlo.
    Vince la squadra che più in fretta riesce a completare il percorso, rispondendo alle domande e indovinando le giuste direzioni

  • Durata: 4 ore circa

  • Partecipanti: numero minimo 18 massimo 100, le squadre saranno formate da 6 ragazzi

  • Programma:
    · Incontro spiegazioni e briefing tecnico
    · Briefing gara e partenza squadre
    · Tempo di gara: 2 ore circa
    · Arrivo delle squadre, proclamazione squadra vincitrice
    · Consegna attestati e Saluti

  • Costi: Su richiesta previo contatto, indicazione di massima: tra i 17 e i 20 euro ragazzo in base al numero

  • Sicurezza: la sicurezza è garantita dal personale Xadventure presente in loco, il gioco si svolge all’interno di un’area di vigneti e boschi delimitata, i ragazzi quindi operano in gruppi senza problemi di perdersi.

Richiedi disponibilità

SCUOLA PRIMARIA

Fare squadra, assumersi delle responsabilità, assistersi, capire il proprio limite.
Le esperienze studiate per la scuola secondaria sono orientate a trasferire il senso del limite da non superare, il senso di responsabilità , il mettersi in gioco rispettando l’altro

Scendere un torrente affrontando cascate e vasche d’acqua in un contesto unico, una giornata frizzante all’insegna della collaborazione e del divertimento ma anche un momento di importante crescita personale

  • Dove: Brentino Veronese presso base Xadventure

  • Aspetti formativi: capirsi, capire, conoscere, affrontare il limite, determinazione, gestire la paura, assistersi

  • Durata: 4 ore in totale

  • Partecipanti: numero minimo 4 massimo 50 ragazzi

  • Programma:

    · Accoglienza e briefing
    · Preparazione materiali di squadra
    · Vestizione e inizio trekking di avvicinamento (20 min circa )
    · Attività in torrente (2 ore circa)
    · Rientro alla base e sistemazione materiali
    · Restituzione esperienza, attestato e saluti

  • Cosa portarsi: asciugamano, scarpe di ricambio, costume

    Materiali: tutto il necessario tecnico è fornito da Xadventure

  • Costi: in base al numero, contatto diretto con segreteria Xadventure

  • Sicurezza: garantita della guide alpine specializzate del Gruppo

Una gita sul lago in canoa diventa un’esperienza incredibile e ricca di spunti

  • Dove: Garda, Cisano/Bardolino, Peschiera

  • Quando: da aprile a ottobre

  • Aspetti formativi: lavorare insieme, apprezzare l’ambiente, conoscersi, vedere nuove prospettive

  • Durata: 3/4 ore in totale

  • Partecipanti: numero minimo 4 massimo 60 ragazzi

  • Programma:
    · Accoglienza e briefing
    · Nozioni di sicurezza
    · Iniziamo a pagaiare
    · Pausa bagno
    · Rientro e sistemazione materiali, saluti

  • Costi: in base al numero, contatto diretto con segreteria Xadventure

  • Cosa portarsi : asciugamano, ciabatte o scarpette da scoglio, costume

    Materiali: tutto il necessario tecnico è fornito da Xadventure

  • Sicurezza: garantita dai Safety kayak che assistono i ragazzi

    Canoe: del tipo gonfiabile sit on top quindi inaffondabili, e gestibilissime, che non presentano problemi di sicurezza

Richiedi disponibilità

PERCORSI PER UNIVERSITA’ E ISTITUTI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

Formare professionisti significa aumentare il bagaglio delle loro conoscenze e prepararli ad affrontare le sfide che caratterizzeranno il lavoro del futuro, noi lo facciamo attraverso l’esperienza, quella più severa ed impegnativa che mette in condizione le persone di confrontarsi e di realizzare grandi imprese.

I percorsi dedicati agli studenti universitari sono quanto di più evoluto e specialistico esista, in affiancamento alle normali materie di approfondimento, gli stessi percorsi che adottiamo per i più importanti gruppi aziendali che ci affidano i propri manager.

Lo scopo di questi percorsi è mettere in condizione gli studenti di vivere esperienze importanti e impegnative, preparandoli ad affrontare poi il mondo del lavoro con determinazione, capacità di valutazione, capacità di accettare le sfide e di valutare correttamente le proprie risorse.

Sono precorsi che puntano prendere coscienza della propria capacità in un ambito molto molto impegnativo, quello dell’emergenza.

I percorsi Rescue si svolgono in ambiti difficili, ambiti in cui il cronometro scorre veloce e il tempo fa la differenza tra la riuscita o meno delle operazioni di soccorso in montagna, in fiume, o negli altri ambiti dell’Outdoor

Tutti i programmi vanno studiati e organizzati alla perfezione, i particolari sono forniti direttamente via Mail o Telefono

Scalare una montagna significa accettarne le difficoltà, risolvere problemi e impostare nuove strategie ogni giorno in base alle mutevoli condizioni.

Farlo in un contesto di completo isolamento significa elevare all’ennesima potenza le capacità organizzative, la programmazione, e se l’errore capita, trovare una soluzione e adattarsi alla nuova condizione.

Questo in breve è il percorso che proponiamo ai centri universitari per affiancare alle competenze anche la determinazione e la capacità di affrontare le sfide.

Tutti i programmi vanno studiati e organizzati alla refezione, i particolari sono forniti direttamente via Mail o Telefono

Preparatevi a vivere un’emozione che ricorderete per tutta la vita, preparatevi ad affrontare una spedizione in Himalaya o sul tetto d’Africa.

Saliremo a quote a cui non avete mai pensato di salire, realizzeremo un’impresa partendo dalla preparazione, dall’organizzazione e studieremo il programma che ci consentirà di raggiungere la vetta.

Un metodo scientifico per la preparazione, un metodo analitico per gestire i materiali e un metodo assolutamente psichico per prepararsi all’impresa.

Tutti i programmi vanno studiati e organizzati alla perfezione, i particolari sono forniti direttamente via Mail o Telefono

Richiedi disponibilità

Chi segue l’organizzazione

MARCO HELTAI
Fondatore di Xadventure Team

Guida Alpina – Maestro di Canoa Fluviale – Guida Rafting – Istruttore Canyoning

· Direttore dei corsi di specializzazione canyoning dei professionisti della montagna.

· Presidente della Commissione  Nazionale Canyoning.

· Presidente Commissione Tecnica Internazionale Canyoning.

· Membro del consiglio direttivo Nazionale delle guide alpine.

1988- Maestro di canoa Fluviale.

1990 -Guida di Raft .

1998 – Corso propedeutico.

1999 – Corso Nazionale aspiranti guida.
2002 – Specializzazione canyoning.
2004 – Guida alpina internazionale.
dal 2013 -Responsabile della Commissione Canyoning Nazionale.
dal 2016 – Responsabile commissione canyoning Internazionale
20 anni di Soccorso alpino
10 anni di elisoccorso, che lo rendono molto sensibile alla prevenzione e alla formazione negli ambiti più complessi.

6 anni di Esercito come ufficiale addetto all’addestramento in montagna e non solo

Svolgo attività sui fiumi e in montagna da quando avevo 16 anni, prima come aiuto istruttore, poi come maestro e guida.
Il mio know how culturale mi porta ad essere eclettico e capace di spaziare da una disciplina all’altra senza problemi, ho sempre praticato diversi sport anche ad alto livello agonistico,  amo insegnare, trasmettere e condividere passioni ed esperienze.

Sport praticati: tutti quelli tipici delle discipline delle Guide Alpine: arrampicata, scalate su ghiaccio, spedizioni in alta quota , sci fuoripista, scialpinismo, canyoning, canoa fluviale, vela, parapendio, telemark, triatlon e tutto quello che riguarda la bicicletta, insomma…mi piace esplorare e mettermi alla prova!

La mia vita professionale sportiva è abbinata ad una vita professionale assicurativa molto intensa che spazia dalla gestione dei rischi complessi legati al mondo dell’Outdoor, fino alle normali coperture di tutti i giorni, ovviamente, gestendo molto attentamente gli impegni professionali nei due ambiti, e potendo contare su validi collaboratori.

Opero in  entrambe le mie professioni con grande passione, potendo ritagliare spazi all’una e all’altra a seconda dei momenti, questo sistema a mio parere tiene alto l’entusiasmo e la voglia di fare bene e migliorare sempre.

Mi si può trovare tramite telefono ma è ma se non vi  rispondo al primo  colpo non è perché non ho voglia, è solo che sono sempre molto impegnato.

ANDREA MALTA SPEZIALI

A.Guida alpina – specializzazione in Canyoning – tecnico del Soccorso Alpino di Ala

Sono di Avio, ultimo paese a sud del Trentino, terra di confine e di belle avventure.
Vivo ai piedi del Monte Baldo e fin da ragazzino ho apprezzato molto l’andar per monti per questo nella mia vita la montagna ha rappresentato e rappresenta l’espressione di quello che sono, di come vivo di quello che sento.
Amo la roccia in ogni stagione, amo l’acqua in tutte le sue forme: liquida, cristallizzata in fiocchi e anche rigida quando il Freddo forma le cascate di ghiaccio.
In montagna sto bene e questo è sufficientemente per poterne apprezzare ogni aspetto, scalo e scio da sempre.

Ho iniziato a frequentare il Soccorso Alpino già a 17 anni come allievo giovanile, oggi sono tecnico di soccorso in montagna.

Il mio percorso formativo da professionista ha avuto inizio nel febbraio 2014 con la presentazione al collegio delle guide alpine del trentino di un curriculum di salite alpinistiche, arrampicata su roccia, ascensioni scialpinistiche, arrampicata su cascate di ghiaccio ecc.

Dopo le durissime selezioni ho avuto la fortuna e il piacere di partecipare al corso di formazione per aspiranti guida superando i vari esami con esito positivo.
Durante il corso ho anche avuto la possibilità di conseguire la specializzazione in canyoning, grazie alla quale ho conosciuto la realtà di Xadventure e oggi ne faccio parte.

Mi piace tramettere, mi piace insegnare, mi piacere vivere emozioni assieme alle persone che frequentano Xadventure.

Cosa facevo prima di diventare Guida?
Scalavo pareti per metterle in sicurezza, lavoravo nelle imprese di disgaggi e quindi vivevo appeso a una corda anche prima, con la differenza che oggi salgo ieri scendevo!

vi aspetto per divertirci insieme …e se fa brutto?
Beh.. alla peggio la butem a biceri!!

Andrea Speziali
Xadventure Outdoor Lake Garda

GUIDE ALPINE UIAGM

Collaborano con noi anche altre guide alpine ed aspiranti tra cui annoveriamo:
Massimo Faletti, Giordano Faletti, Emanuele Dellai, Bonvicini Guido e Michelazzi Stefano.

Tutte guide che hanno la propria realtà ma che condividono lo spirito e i programmi di Xadventure sul territorio del Baldo-Garda e non solo.